imagealt

Capire la scienza attraverso Dante

Capire la scienza attraverso Dante: al Liceo Le Filandiere la mostra dell’Università di Trieste

Il Liceo Le Filandiere ospita dal 16 al 23 ottobre la mostra Dante e l’ammirazione della realtà, un percorso di fisica e matematica tra letteratura e arte. Si tratta di un progetto di divulgazione scientifica dell’Università degli Studi di Trieste finanziato dalla regione Friuli Venezia Giulia, che è già stato esposto con successo in diverse città della regione e in occasione di festival ed eventi culturali. Dieci pannelli riprendono alcuni fenomeni e concetti fisici e matematici descritti da Dante nella Divina Commedia con attento spirito di osservazione, in modo straordinario e poetico. Alle terzine dantesche, proposte anche nelle traduzioni in friulano e in sloveno, sono abbinate spiegazioni scientifiche alla luce delle conoscenze attuali. Gli exhibit, che prevedono la partecipazione interattiva del pubblico durante le visite guidate, consentono di approfondire la riflessione della luce, la rifrazione della luce e l’arcobaleno, l’origine delle macchie lunari con l’esperimento dei tre specchi per quanto riguarda la fisica e le progressioni geometriche, la quadratura del cerchio e gli altri due problemi classici della geometria greca, il gioco della zara e il calcolo delle probabilità per quanto attiene alla matematica.

La mostra, realizzata con la collaborazione dei Dipartimenti di Scienze, Matematica e Lettere del Liceo sanvitese, sarà visitabile dalle classi iscritte e sarà illustrata dai docenti del liceo e dal nostro ex studente Massimo Lupo Giulio Di Cosimo, che ha appena iniziato brillantemente i suoi studi di fisica presso l’ateneo triestino.

Maggiori informazioni su www.dantescienzeunits.it